Camelot. L’invenzione della Tavola Rotonda
7 gennaio 2007 di Redazione
Camelot. L’invenzione della Tavola Rotonda Autore: Teresa Buongiorno
Editore: Salani
Illustrazioni:
Anno:
Collana:
Prezzo di copertina: €7,50
Età di lettura:

Non si tratta di una storia totalmente inventata, ma neppure di una storia vera del tutto. Dalla penna evocativa dell’autrice di un altro magnifico libro, in cui si intrecciano leggende e fatti realmente accaduti, Il vento soffia sulla foresta (Salani), un nuovo affresco che si districa tra mito e storia, tra fatti reali e leggende. Camelot. L’invenzione della Tavola Rotonda è un’unica lunga storia, raccontata da occhi diversi, in tempi differenti. Ad iniziarla è Merlino, quando è ancora bambino. È lui che decide di compiere quello che è un sacrilegio per un druida: imprigionare le parole sulla carta. ”La parola, se le scrivi, perde la sua magia – dicono i saggi – Deve essere nutrita del pulsare di un cuore, per essere vera, non ridotta ad uno scheletro sulla carta.” Ma Merlino è affascinato dal potere dell’inchiostro, dai segni dell’alfabeto che permettono di comunicare con coloro che sono morti, con coloro che devono ancora nascere. E così inizia a scrivere un diario. Il tempo scorre e quel libro magico passa di mano in mano e così il racconto viene proseguito ora da Morgana, poi da Artù, da Ginevra, da Lancillotto e infine Galahad. Una lunga storia che abbraccia più generazioni, che parla dell’antica Britannia, appena abbandonata dalle legioni di Roma e dove i druidi conservano il sapere di un intero popolo nella mente. In queste contrade vissero ragazzi che sognarono un mondo nuovo, fondato sulla pace e sulla giustizia, in cui tutti avessero diritto di parola e potessero essere alla pari ad una grande Tavola Rotonda. I loro nomi sono poi entrati nella leggenda e molte storie sono state scritte. Scorrendo le pagine di questo insolito manoscritto si scopre come tutto ha avuto inizio. ”Quando è stato trovato, in una vecchia biblioteca dimenticata – si legge iniziando la storia – questo libro aveva pagine di pergamena, una copertina di pelle consumata sugli angoli, un fregio scolorito dal tempo, un vago sentore di muffa. Le pagine erano scritte a mano, con faticosa pazienza, in una lingua che nessuno parla più da molto tempo. Allora erano pochi i libri in circolazione. Non era stata scoperta la stampa. Non esisteva la tv. Non c’erano radio, né treni, né aerei. Non c’era neanche la luce elettrica. La penna d’oca strideva sulla carta, e occorreva una polverina speciale per asciugare l’inchiostro che macchiava le dita; le lampade ardevano con una fiamma viva, mentre le ombre ballavano sulle pareti. Eppure le voci di quel tempo lontano sono rimaste tra le pagine: a mano a mano che le giri la polvere dei secoli cade, le città di risvegliano, sorge il sole, i ragazzi si rincorrono nei campi. Ce n’è uno che si ferma a un tratto e ti guarda, attraverso il tempo…e mentre sale la nebbia sogna di te, che verrai, e ascolterai i suoi segreti. CAMELOT. L’invenzione della Tavola Rotonda Autore: Teresa Buongiorno Editore: Salani Pagine: 175 Prezzo: 7,50 euro. Età di lettura: dai 10 anni A cura di Laura Ogna 12 gennaio 2007. FOR KIDS Tutti i diritti riservati FOR KIDS testata registrata presso il Tribunale di Milano N° registrazione 468 del 11/07/2006

Rating 3.00 di 5

Inserisci un commento

Info: Forkids
© FORKIDS testata registrata presso il Tribunale di Milano N° registrazione 468 del 11/07/2006